i 10 vantaggi nell’essere un canottiere scarso

«L’importante è non è vincere, ma partecipare. La cosa essenziale non è la vittoria, ma la certezza di essersi battuti bene». Parole e musica di Pierre de Coubertin, fondatore dei moderni Giochi Olimpici. Ma se trionfare non è tutto, è anche vero che perdere fa schifo.

Loser

Anche nella sconfitta, il canottaggio non fa eccezione, soprattutto se le massacranti ore di allenamento non portano ai risultati sperati. Ma il destino non solo è cinico e baro, ma si fa anche beffe di noi. In qualche modo, il karma ripaga sempre tutti con la giusta moneta. Facendo una citazione di evangelica memoria, oso dire: «Gli ultimi saranno i primi». Ecco i 10 vantaggi nell’essere un canottiere privo di talento:

Essere scarsi nel canottaggio: i 10 vantaggi

1) Siete simpatici a tutti. La vostra totale incapacità, infatti, ispira negli altri una naturale tenerezza. In barca resterete sempre un disastro, ma in compenso vi farete tantissimi nuovi amici da cui farvi prendere per il culo.

rowing-mr-bean

2) Avete molta più privacy rispetto a chiunque. Infatti, alla fine di una gara, nessuno vi molesterà implorandovi di farsi una foto con voi. Al limite vi chiederanno di scattarla.

rowing-body

3) Non soffrite della classica ansia da prestazione che colpisce la maggior parte dei vostri colleghi. Sapendo già di arrivare ultimi, a meno che la vostra batteria non venga colpita da un improvviso attacco di squarauz collettivo, gareggerete senza fastidiose pressioni addosso.

Ansia-da-prestazione

4) Fate sentire bene gli altri. Accanto a un atleta di valore olimpico, spesso le persone si sentono inadeguate e non all’altezza, finendo con l’intristirsi. Con voi non corrono rischi. Anzi, inizieranno persino a rivalutarsi come sportivi.

Help_With_Crab

5) Vincere troppo può essere controproducente e fare male alla salute. Infatti, l’appagamento fa perdere stimoli e motivazione. Poi, subentra la noia. Al contrario, voi non dovrete preoccuparvi: non vi annoierete mai.

uomo-annoiato

6) Accumulare medaglie sarà anche appagante, ma a lungo andare genera problemi logistici e igienici. Infatti, non solo si deve trovare lo spazio per esporre i propri trofei, ma anche spolverarli quasi tutti i giorni. Pensate al tempo e allo spazio che risparmierete.

awards-medals-header

7) Un vincente attira frotte di donne sexy, materialiste e superficiali. Se siete single, eviterete che il vostro cuore venga spezzato da una bellissima ragazza, che vi lascerà appena incomincerete a perdere. Se siete accoppiati, invece, non correrete il rischio di cadere in tentazione.

donne-baciano-uomo

8) Il vostro allenatore vi sarà eternamente grato, perché non dovrà impazzire per trovare la specialità di gara più adatta alle vostre qualità. Facendo praticamente cagare in tutte, la scelta è quasi obbligata: quella dove potete fare meno danni possibili.

05-rowing-17

9) Siete un ottimo consulente per equipaggi in crisi. Dopo avervi visto in azione, ogni canottiere non potrà che rivalutare il proprio compagno di barca, del quale lamentava le scarse prestazioni. Alla fine, poteva andargli decisamente peggio.

Canottieri-rivalutano

10) Siccome siete forti e molto preparati, ma solo nella teoria, aprirete un blog sul canottaggio che avrà un grande successo. Come volevasi dimostrare, alla fine il karma in qualche modo è riuscito a ripagarvi.

sito-successo

Iscriviti alla nostra newsletter

Diventa fan su Facebook!

More from Giuseppe Lamanna

10 differenze tra ciò che un allenatore dice e ciò che pensa

Nel canottaggio, come in qualunque altro sport, il ruolo più difficile è sempre...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *