CUS Pavia: benvenuti all’università del canottaggio italiano

Remare o studiare? Questo è l’amletico problema che periodicamente affligge ogni canottiere. Infatti, la prima paura che un alfiere del remo ha, appena terminata la scuola superiore, è quella di abbandonare per sempre il canottaggio.

Foto Cus Pavia (c)
Foto Cus Pavia (c)

Una volta chiusi i libri e preso l’agognato diploma di maturità, incombe su ogni atleta che ha sposato l’arte del remo il timore che la propria avventura e la propria passione debba concludersi. Perché la facoltà scelta è lontana da casa, perché si ha paura di non avere più tempo, perché si ha paura che sia troppo complicato.

CUS PAVIA: l’università del remo

Al Centro Universitario Sportivo di Pavia questo non è succede. Da oltre quarant’anni, infatti, l’ateneo pavese sforna studenti e atleti di successo, anche solo per passione, grazie alla incredibile società che è il CUS Pavia. Qui è possibile fare quello che molti ritengono impossibile: studiare e remare. Grazie ad una routine vincente, al sistema di Collegi Pavese, e al know-how che gli studenti più “anziani” passano alle nuove matricole, si riesce a conciliare lo studio e l’attività remiera come solo negli Stati Uniti è possibile.

Foto Cus Pavia (c)
Foto Cus Pavia (c)

Dopo ormai 5 anni di CUS Pavia, ho notato una cosa molto semplice, ma molto importante: i canottieri hanno una marcia in più anche all’università. La nostra routine serrata, infatti, ci aiuta ad essere più motivati e più disciplinati rispetto ad uno studente “normale”, consentendoci di riuscire, nonostante tutti gli impegni della vita quotidiana (famiglia, amici, studio, sport e lavoro), a sostenere le sessioni d’esame con molto profitto.

cus3

Tuttavia, non si deve pensare che Pavia sia solo studio o solo canottaggio. I rapporti umani che si formano al suo interno sono unici, si diventa parte di qualcosa di più grande del singolo individuo, si diventa una famiglia. Una famiglia che si perpetua sia nel presente con i propri compagni e compagne di squadra, ma anche nel passato e nel futuro, perché la legacy, la tradizione che attraverso ogni generazione di atleti va avanti, è qualcosa che lascia il segno.

(Vi aspettiamo al prossimo campionato Under 23 di Ravenna al nostro banco informazioni o alla pagina FB CusPavia Rowing per ogni domanda del caso).

Seguici su Instagram

Diventa fan su Facebook!

More from Giacomo Broglio

Canottaggio: Odi et Amo

(Nota dell’autore: l’articolo seguente è una somma di banalità condite con uno...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *